TEST OSTEOPOROSI: vieni in farmacia per conoscere lo stato di salute delle tue ossa

Dopo una certa età, una lenta perdita di minerali dall’osso è normale. O meglio, fa parte delle numerose modificazioni che il nostro organismo subisce con l’invecchiamento. Se questa perdita è eccessiva e la massa ossea scende al di sotto di determinate soglie, allora si può arrivare all’osteoporosi.

Una malattia che colpisce di più le donne

Un momento critico per le donne arriva con la menopausa, tanto più se precoce o chirurgica. In assenza di precauzioni e di cure, spesso una donna di 70 anni si trova ad aver perso senza accorgersene il 30% e più della sua massa ossea adulta. Se consideriamo che le donne hanno in partenza una massa ossea minore rispetto agli uomini, aggiungiamo gli effetti della menopausa e la maggior durata della vita, ecco la prima spiegazione del perché l’osteoporosi colpisce soprattutto le donne: 1 donna su 4 contro 1 uomo su 10.

Le cause dell’osteoporosi

Il rischio di arrivare all’osteoporosi è il risultato della combinazione di tre fattori:

  • il “picco di massa ossea”, il nostro capitale osseo raggiunto intorno ai 25-30 anni;
  • la velocità con cui procede la perdita di massa ossea che inevitabilmente inizia fra i 40 e i 50 anni e, per le donne, a partire dalla menopausa;
  • la durata di questa perdita, che ovviamente dipende dalla longevità dell’individuo e che nelle donne è tanto più lunga quanto più la menopausa è precoce.

Un corretto programma di prevenzione – basato su una dieta corretta e su una regolare attività fisica – può modificare sensibilmente i primi due fattori, e quindi ridurre significativamente i rischi di fratture ossee da osteoporosi.

Il “ladro silensioso”

L’osteoporosi è una malattia difficile da riconoscere: il più delle volte non dà nessun segno di sé. Per questo è stata definita il “ladro silenzioso”, perché ruba per anni, senza farsene accorgere, il calcio del nostro osso. Solo in alcuni casi, l’osteoporosi può accompagnarsi a dolore osseo, che però spesso si confonde e si associa con i dolori determinati da un’altra malattia molto frequente negli anziani, l’artrosi.

Vieni in farmacia e valuta lo stato di salute delle tue ossa

Per questo motivo è importante effettuare un monitoraggio periodico, per valutare lo stato di salute delle ossa. Mercoledì 18 aprile, presso la nostra farmacia, sarà possibile sostenere l’esame gratuito della MOC. Uno specialista sarà presente per effettuare il test diagnostico e fornire l’assistenza medica necessaria. Lo screening sarà effettuato tramite un apposito dispositivo, non invasivo, che offre una valutazione affidabile, accurata e sicura della densità ossea. Prevenire l’osteoporosi si può!

 

BARONISSI

18 aprile

BELLIZZI

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non può essere pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *